Pag. 01· Auguri a tutti
Pag. 02· Invalidità civile in sintesi
Pag. 02· Prestazioni e provvidenze a favore dei soggetti portatori di handicap
Pag. 05· Modulo per accertamento dell’invalidità civile
Pag. 07· Tabella per la determinazione dell’importo mensile dell’assegno per il nucleo familiare

 

Attachments:
Download this file (Raggiungere_1996_1_S.pdf)Raggiungere_1996_1_S.pdf[Anno 1996 numero 1]1149 kB

Nel numero 24 della rivista "Il mio Papa", in edicola fino a martedì 14  giugno, troverete la pagina dedicata a "Raggiungere".

 

 

 

Attachments:
Download this file (MioPapa242016_OnlusRaggiungere.pdf)MioPapa242016_OnlusRaggiungere.pdf[ ]827 kB

Nel 1991 Famiglia Cristiana dedicò un articolo alla nostra associazione, parlando di Sandro Pupolin. Oggi, a distanza di 25 anni, è stata pubblicata una lettera dei genitori di Sandro che racconta la sua vita, i sui progressi e i suoi innumerevoli successi.

Leggi la lettera

Il 23 gennaio 2016, un colloquio tra i membri del Consiglio Direttivo di Raggiungere e Danilo SANTI, DG Gardaland, basato sulle osservazioni che l'associazione ha inoltrato alla Direzione del Parco di divertimenti, produce i seguenti risultati:

A fronte della nostra segnalazione di una mancanza di chiarezza nelle brochures e nel sito del parco di divertimenti, Gradaland risponde così:

- Da 24/3/16 sarà diffuso un doc/leaflet distribuito a già al parcheggio per disabili come da nostro suggerimento;
- Ci sarà un accesso riservato. Realizzeranno uno spazio apposito dedicato “welcome desk” dedicato ad accogliere persone con particolari esigenze. Ciò verrà indicato dalla brochure e vi sarà un’evidenza sin dal parcheggio disabili
- Lo staff di Gardaland fornirà informazioni sin dal parcheggio
- Al welcome desk spiegheranno info pratiche in modo più strutturato rispetto a quanto fatto fino allo scorso anno
- All’interno del sarà presente un punto supplementare “info” (piazza “Suk”) dove potranno dare carrozzine (oltre che alla reception) e ulteriori info di carattere generale

La guida cartacea verrà prodotta suddivisa in 3 aree di interesse con spiegazioni ad hoc per:

- Disabilità sensoriali (udito, audiolesi)
- Comportamentale cognitiva (Sindrome di Down ecc)
- Disabilità motoria/fisica (ortopedici o arti e disabili in carrozzina)

Revisione delle info nel sito web di Gardaland

- Sarà realizzato un “minisito” dedicato per persone con esigenze particolari (work in progress)
- Da subito, cambio dei termini nel sito, nel rispetto di quelli citati dalla convenzione dell'ONU

Il 15 16 17 marzo a Gardaland si terrà un corso di formazione tenuto da Roberto Vitali

http://www.robertovitali.it/info/ per migliorare l'approccio verso i clienti con esigenze particolari

Anche le strutture di ristorazione saranno oggetto di valutazione (celiachia ecc)

Ingresso al parco: le persone presso il welcome desk possono ricevere 2 tessere

- la prima tessera è offerta a chi ha una disabilità permanente e si presenta accompagnato dalla famiglia. Fino ad ora era previsto che la persona disabile e l'accompagnatore potessero saltare la coda. Adesso questo privilegio può essere esteso fino a un massimo di 4 persone
- la seconda tessera è offerta a chi ha una inabilità temporanea. Consente l'accesso facilitato per 1 disabile + 1 accompagnatore

Maggior sensibilizzazione per tutto il personale nel valutare attentamente le singole forme di disabilità per ogni attrazione

Audit: le persone con disabilità che visitano il parco sono invitate a lasciare impressioni per verificare efficacia di miglioramenti introdotti.

ATTENZIONE! QUESTA PARTE NON E' STATA ANCORA REALIZZATA!!! Per conoscere le attrazioni accessibili, con o senza protesi, consultate il pieghevole di gardaland all'indirizzo: http://www.gardaland.it/attachfile/content/park/12/12930/2.20.0.guidadisabili2015ita.pdf

Le attrazioni:

-  “Oblivion” e “Raptor”: verranno rese accessibili per disabilità totale o parziale di un solo arto superiore ma senza protesi
- “Fuga Da Atlandide”, “Colorado Boat”, “Jungle Rapid”, “Film4d”: accessibili anche per persone con problemi ortopedici (ossei, colonna vertebrale, problemi agli arti). Possono salire con protesi indossata


Nota del luglio 2016: l'esito della vicenda può essere letto nel seguente articolo

 

Quando è in gioco la disabilità

La raccolta delle segnalazioni

Era l’estate 2014, quando RAGGIUNGERE ha iniziato a raccogliere delle segnalazioni da parte di diversi Soci dell’Associazione che sottolineavano divieti, a loro dire immotivati o quanto meno discrezionali, registrati nell’utilizzo da parte dei nostri ragazzi di alcune attrazioni presso la struttura GARDALAND di Castelnuovo del Garda (VR) (vedi gli articoli  Gardaland: testimonianza su Adige.it.,Stefano a Gardaland: niente giostre se ti manca una mano)

A ottobre dello stesso anno, oltre alla segnalazione all’associazione: Gardaland: a 32 anni scendi dall'orto bruco! (ma tuo figlio di 3 anni può restare sulla giostra), il nostro socio, Carlo Antonini ha scritto alla rubrica “Italians” di Beppe Severgnini sul Corriere della Sera raccontando la sua esperienza e ottenendo l’immediata pubblicazione (cfr link http://italians.corriere.it/2014/10/02/sullortobruco-no/ ).

In autunno RAGGIUNGERE ha iniziato a raccogliere i contenuti dei vari contributi sino a quel momento pervenuti all’Associazione e, mediante il sito, il giornalino e l'invio mirato di lettere ai Soci, si è detta disponibile ad analizzare ulteriori eventuali esperienze documentate che si fossero verificate presso GARDALAND o qualsiasi altro parco divertimenti in Italia o all’estero.

Nei mesi successivi RAGGIUNGERE ha informato EDRIC , del cui Consiglio Direttivo fa parte, per caratterizzare la problematica anche in un contesto internazionale.

I contatti con Gardaland

Nel mese di maggio 2015 RAGGIUNGERE, raccolte le ulteriori informazioni pervenute dai Soci, prepara una sintesi e entra in contatto con la Direzione Generale di GARDALAND ottenendone un proattivo ascolto che sfocia in un primo incontro personale tra una delegazione del Consiglio Direttivo dell’Associazione, il Direttore Generale di Gardaland, la Responsabile Attrazioni ed il Responsabile della Sicurezza del Parco. In quella circostanza vengono discusse alcune osservazioni, strutturate in un documento in precedenza inoltrato, che evidenzia criticità ed aspettative della nostra associazione.

La Direzione Generale di GARDALAND si impegna a riflettere in merito alle osservazioni avanzate da RAGGIUNGERE con la promessa di risentirsi per aggiornamenti. RAGGIUNGERE nel contempo fa approfondimenti ricercando a sua volta di offrire ulteriori contributi (partendo dal sopralluogo fatto presso il Parco Divertimenti ed in seguito ad ulteriore analisi delle brochures e dei testi pubblicati in Internet da GARDALAND) per affinare ulteriormente la propria proposta di migliorie possibili.

L'esito

Alla luce di quanto sopra la Il Direttore Generale di GARDALAND ed una delegazione del Consiglio Direttivo di RAGGIUNGERE, mediante conference call, condividono la sintesi seguente: Riscontro con Gardaland. I contenuti diventeranno nelle varie forme effettivi presso il Parco Divertimenti GARDALAND sin dalla nuova stagione 2016.

RAGGIUNGERE ringrazia in particolare il signor Danilo Santi, Direttore Generale di GARDALAND, per la sensibilità e la collaborazione dimostrata nel corso dei contatti avuti riguardo a quanto sopra.

Nota del luglio 2016: l'esito della vicenda può essere letto nel seguente articolo

Il 29 febbraio si terrà la nona edizione della giornata mondiale delle malattie rare. L'obiettivo principale della Giornata è di sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema delle malattie rare e sull'impatto che queste patologie hanno sulla vita delle persone che ne sono affette.

Tema e slogan della Giornata delle Malattie Rare 2016

Il tema 2016 "la voce del paziente" riconosce il ruolo cruciale dei malati nel dare voce alle proprie esigenze e nel promuovere il miglioramento della qualità di vita per se stessi e per le proprie famiglie.

Lo slogan 2016 "unisciti a noi per far sentire la voce delle malattie rare" si rivolge a un pubblico più ampio e fa appello a coloro che non sono direttamente interessati dalle malattie rare affinché si uniscano alla comunità per far conoscere l'impatto di queste patologie sulla vita delle persone.

Fai sentire la tua voce, partecipa ad uno degli eventi organizzati nella tua regione!

Li trovi all'indirizzo: http://www.uniamo.org/it/news/news-uniamo/897-ecco-il-programma-degli-eventi-della-giornata-delle-malattie-rare-in-italia.html

Tutte le infomazioni sono disponibili nel nuovo sito: RareDiseaseDay.org!