Non è mai troppo presto per parlare di autostima con i bambini. Chi sono io? Sono un pezzettino di cosa? Quale sarà il mio posto?

In fondo al giardino c’è un vecchio materasso dove abitano le pulcette.
Un giorno arriva il compleanno di Pulcetta grassa e decide invitare da lei le altre pulcette per festeggiare e per conoscerle tutte per la prima volta (ebbene si, non si erano mai viste).

Antonino è un bambino. Non si sa bene perché ma trascina sempre il suo pentolino e crede di essere diverso dagli altri. Fatica molto di più, vorrebbe sbarazzarsi del pentolino, nascondersi dentro e anche i genitori degli altri bambini lo allontanano.

“Nuove possibilità per la guida: i sistemi ad alta tecnologia. Quali prospettive in Italia”

Il 12 novembre 2016, alle ore 9.00
presso IRCCS “E.Medea” Ass. La Nostra Famiglia”
Polo di Conegliano e Pieve di Soligo
Via Montegrappa, 96
31053 Pieve di Soligo (TV)

Durante il convegno è possibile effettuare un test drive gratuito per provare la guida in carrozzina con i sistemi di guida digitale con joystick, minivolante, ecc..

Per iscrizioni:

Alessandro Dal Bo

Dal Bo Mobility s.r.l.
Via G.Galilei,13/A - 31020 San Fior (TV)

Tel.: +39 0438 403338
Fax: +39 0438 408187
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web: www.dalbomobility.com

Attachments:
Download this file (12 NOVEMBRE 2016 leaflet.pdf)programma della giornata[Convegno del 12 novembre 2016 a Pieve a Soligo (TV)]2550 kB

I cinque malfatti sono cinque tipi strani: uno è tutto bucato; uno è piegato in due, come una lettera da spedire; un altro è tutto molle, sempre mezzo addormentato.

Dal 15 settembre 2012 è entrato in vigore in Italia il nuovo contrassegno di parcheggio per disabili "europeo", con un formato rettangolare, di colore azzurro chiaro, con il simbolo internazionale dell'accessibilità bianco della sedia a rotelle su fondo blu.

Inoltre, dall'11 luglio 2016, come riportato dal portale Laleggepeertutti.it, è diventata più ampia la possibilità di ottenimento dal momento che la patologia non deve necessariamente riguardare la capacità di deambulazione e, quindi, gli arti inferiori.