In fondo al giardino c’è un vecchio materasso dove abitano le pulcette.
Un giorno arriva il compleanno di Pulcetta grassa e decide invitare da lei le altre pulcette per festeggiare e per conoscerle tutte per la prima volta (ebbene si, non si erano mai viste).

Antonino è un bambino. Non si sa bene perché ma trascina sempre il suo pentolino e crede di essere diverso dagli altri. Fatica molto di più, vorrebbe sbarazzarsi del pentolino, nascondersi dentro e anche i genitori degli altri bambini lo allontanano.

“Nuove possibilità per la guida: i sistemi ad alta tecnologia. Quali prospettive in Italia”

Il 12 novembre 2016, alle ore 9.00
presso IRCCS “E.Medea” Ass. La Nostra Famiglia”
Polo di Conegliano e Pieve di Soligo
Via Montegrappa, 96
31053 Pieve di Soligo (TV)

Durante il convegno è possibile effettuare un test drive gratuito per provare la guida in carrozzina con i sistemi di guida digitale con joystick, minivolante, ecc..

Per iscrizioni:

Alessandro Dal Bo

Dal Bo Mobility s.r.l.
Via G.Galilei,13/A - 31020 San Fior (TV)

Tel.: +39 0438 403338
Fax: +39 0438 408187
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web: www.dalbomobility.com

Attachments:
Download this file (12 NOVEMBRE 2016 leaflet.pdf)programma della giornata[Convegno del 12 novembre 2016 a Pieve a Soligo (TV)]2550 kB

I cinque malfatti sono cinque tipi strani: uno è tutto bucato; uno è piegato in due, come una lettera da spedire; un altro è tutto molle, sempre mezzo addormentato.

Dal 15 settembre 2012 è entrato in vigore in Italia il nuovo contrassegno di parcheggio per disabili "europeo", con un formato rettangolare, di colore azzurro chiaro, con il simbolo internazionale dell'accessibilità bianco della sedia a rotelle su fondo blu.

Inoltre, dall'11 luglio 2016, come riportato dal portale Laleggepeertutti.it, è diventata più ampia la possibilità di ottenimento dal momento che la patologia non deve necessariamente riguardare la capacità di deambulazione e, quindi, gli arti inferiori.

Sulla rivista "Panorama" del 3 agosto 2016 è stato pubblicato un articolo che portiamo alla vostra attenzione.

E' un intervista a Giovanni di Pino, 36 anni, neurologo, ricercatore all'Università Campus Bio Medico di Roma, che ha ricevuto un finanziamento del valore di 1 milione e 500 mila euro dall'European Research Council per (cit.) "la messa a punto di una mano bionica che un amputato possa sentire come "propria" restituendo la sensazione che l'arto artificiale sia parte integrante del proprio corpo e del proprio essere".

(Giovanni di Pino, immagine tratta dal sito http://www.gazzettinonline.it/)

 

Attachments:
Download this file (articolo su panorama 3 agosto 2016.pdf)Vi daro' la mano (bionica)[Articolo tratto da "Panorama" del 3 agosto 2016]1001 kB