Articolo di Barbara Gabbrielli tratto da Starbene

Filippo è nato senza un avambraccio. Ma, come racconta sua madre Jessica, cresce forte, allegro. E già capace di fare molte cose da solo, grazie ad un arto artificiale.

Nell'articolo i genitori del piccolo Filippo parlano di lui, della diagnosi in gravidanza e della sua nascita, delle sue abilità e della loro scelta di far provare a Filippo una protesi mioelettrica già a 18 mesi. Filippo è socio di Raggiungere e ringraziamo tantissimo i suoi genitori per aver parlato dell'associazione nel corso dell'intervista. 

Buona lettura a tutti!

 

 

Sommario:

  • Pag. 01  Editoriale - Il questionario
  • Pag. 02-03  Il bambino e la disabilità: tutto pernoi, con noi ' 20 novembre 2001
  • Pag. 04  Festa di Natale 2003
  • Pag. 05  Vorremmo raccontare la nostra storia...
    • Assemblea dei soci - 23 maggio 2004 - Programma della giornata
  • Pag. 06  Mahila, l'amore per il nuoto e la Polisportiva Milanese
  • Pag. 07  Domanda di richiesta contributo per il progetto presentato da Raggiungere
  • Pag. 08 Navigando
    • Ringraziamenti

 

Sommario:

  • Pag. 01  Editoriale "Vivere il figlio come persona intera"
  • Pag. 02  Penalizzati dal Governo Regionale i bambini siciliani
  • Pag. 03 Sandro e i suoi passatempi
    • A.A.A. cercasi
  • Pag. 04 L'unione fa' la forza
    • Selezione con il 70% di sconto
  • Pag. 05 Genitori insieme per i figli disabili
    • Raggiungere la normalità
  • Pag. 06  Antibiotici in gravidanza
  • Pag. 07 Favoletta: seconda puntata

 

Sommario:

  • Pag. 01  La voce del Presidente
  • Pag. 01 Appuntamento a Bologna il 31 maggio
  • Pag. 02  L'assemblea annuale
  • Pag. 03  Vedere l'azzurro (On. Prof. Franco Piro)
  • Pag. 04 Attività sportive: con o senza protesi?
  • Pag. 06 La nostra polizza infortuni
  • Pag. 08 Sponsor e informazioni varie

Il Giornalino di Raggiungere: Numero 1 - Anno 1997 (2,3 MB)

Sommario:

Edizione speciale

  • Pag. 01  Il saluto del Preisdente
  • Pag. 02  Breve resoconto della riunione del 30 novembre 20016
  • Pag. 03  Il commento di Patrizia
  • Pag. 04 Tempo di assemblea
Attachments:
Download this file (Raggiungere_1997_1.pdf)Raggiungere_1997_1.pdf[ ]2315 kB

Il Dipartimento di Architettura è in pieno centro storico, all'interno della delle mura erette in periodo medievale dal Comune di Genova per difendersi dal Barbarossa, in questa zona è vietato arrivare in auto.

Suggerimenti per le auto:

La zona del convegno è in zona a TRAFFICO LIMITATO, sorvegliata da telecamere, esiste un pass che però non vale la pena fare perché la zona non a traffico limitato è 4 minuti a piedi dal luogo del convegno: basta fare il ponte di Carignano - che si chiama via Ravasco - in discesa a piedi, girare a sinistra in piazza Sarzano dove c'è l'uscita Sarzano - Sant'Agostino della Metro e poi scendere a destra lungo stradone Sant'Agostino dove a sinistra, subito, c'è l'ingresso dell'Università oppure da via della Marina entrare nella stazione della Metro e seguire l'uscita Sarzano.

Conviene parcheggiare in zona Carignano (Piazza Carignano e poi scendere  a piedi) oppure in parcheggi a pagamento. 

I parcheggi a Carignano sono tutti a pagamento (Blu Area e Isola Azzurra) i primi costano meno e chi ha pass disabili può parcheggiare in tutte le zone blu gratuitamente. 

Il parcheggio Park Marina  è comodissimo, basta entrare nella stazione della metropolitana e uscire in piazza Sarzano.

Ci sono altri parecchi parcheggi a pagamento in zona centro che costano intorno ai 2 euro l'ora, si può lasciare il mezzo in area Porto Antico (una fermata di metro -15 minuti a piedi) o Acquario (2 fermate di Metro), o nei parcheggi in zona Piazza De Ferrari e Piazza Dante (City Park Piazza Dante - 8 minuti a piedi).

Suggerimenti coi mezzi pubblici:

Il modo in assoluto più semplice è prendere la metro fino S.Agostino/Sarzano da una delle stazioni del treno (Genova Brignole o Genova Piazza Principe), da piazza Sarzano, a piedi, basta scendere  lungo stradone Sant'Agostino dove a sinistra, subito, c'è l'ingresso dell'Università.

Altri mezzi:

Arrivare in una stazione del treno (Genova Brignole o Genova Piazza Principe) e usare la metro.