Tratto da corriere.it/salute

La donna siciliana ha perso la mano sinistra in un incidente sul lavoro. Per sei mesi ha sperimentato la nuova tecnologia avanzata. L’obiettivo ora è rendere il dispositivo impiantabile e utilizzabile ogni giorno

A guardarla girare il sugo sembra davvero a suo agio. La signora Loretana Puglisi, imprenditrice di Palazzolo Acreide (Siracusa) che ha perso la mano sinistra per un incidente sul lavoro si confessa all’Ansa: «Ho avvertito una sensazione estremamente naturale, che non provavo da due anni e mezzo». A lei è stata impiantata una mano bionica avanzata che riesce a dare una sensazione del tatto molto simile a quella naturale. Con il nuovo «device» può intuire la forma dell’oggetto che afferra e modula la forza. In futuro sarà possibile anche provare sensazioni più complesse come il ruvido o il liscio dei materiali.

 

Chiara Gobbi ha scritto sul sito web www.mavie.it un bell'articolo di presentazione della nostra associazione. Vi invitiamo a leggerlo.

Grazie Chiara!

Attachments:
Download this file (mavie_articolo.pdf)mavie_articolo.pdf[Copia pdf dell'articolo]1116 kB

Sul sito "Italians" Di Beppe Severgnini è stata pubblicata una lettera di Carlo Antonini dal titolo: Disabilità: noi di “Raggiungere”

Potete leggerla sul sito di Italians oppure qui sotto

Alla riunione annuale di maggio 2018 sono disponibili le magliette pensate da Carlo Antonini!

 

 

Sul sito del Tgcom24 un servizio su una nuova mano robotica progettata in Italia