Come faccio per...

Ci sono innumerevoli siti in Internet che offrono un vero patrimonio di informazioni per chi ha degli arti diversi dalla norma. Navigando si trova di tutto, dai gruppi di supporto per genitori e famiglie, a banche dati con elenchi di sindromi, a distributori di aggeggi che possono rendere la vita più facile.

Negli articoli che pubblicheremo in questa sezione presenteremo qualcuno di questi gadget, e anche i siti che ci sembrano particolarmente utili.

(fonte: Giornalino di Raggiungere, edizione Autunno 2001, Laura Ferrara)

(immagini e testo tratti dal sito http://www.quattroruote.it)

"Space Drive" è un sistema di guida tramite joystick che può essere una soluzione ottimale per gli automobilisti affetti da gravi disabilità. Prodotto dalla tedesca Paravan, lo Space Drive consente di guidare con sicurezza un autoveicolo, anche in presenza di minime forze residue o di scarse capacità di movimento. Si tratta di un sistema di guida "drive by wire": freni, acceleratore e sterzo, infatti, possono essere comandati mediante una semplice leva, il cui movimento aziona all'istante i servomotori posizionati sui comandi di guida. Il joystick può essere sostituito con altre impugnature ergonomiche, come micro-volanti, per il sistema di sterzatura, o mini leva per acceleratore e freno. Inoltre, in caso di evoluzione della malattia, è possibile modificare l'impostazione del sistema.

Due sistemi in parallelo. Paravan garantisce sicurezza e affidabilità grazie a un sistema ridondante, che funziona in parallelo con il principale e toglie ogni dubbio sul controllo del veicolo, anche ad alta velocità. Space Drive ha ottenuto anche la certificazione da parte del TÜV tedesco e permette di guidare persino a persone prive di braccia e gambe. E fa sognare tanti automobilisti italiani disabili, anche quelli che non hanno superato la prova di guida con i sistemi di guida tradizionali, come il cerchiello al volante o la leva acceleratore-freno.

La Dal Bo Mobility di San Fior (TV), che è partner della Paravan nel nostro Paese, ha allestito un veicolo multiadattato con sistemi di guida digitale joystick Paravan destinato a scuola guida e test drive gratuiti.

Per informazioni:

Dal Bo Mobility s.a.s.
Sede Legale: Via Madonna della Salute, 13/B - 31020 San Vendemiano (TV)
Sede Operativa: Via G.Galilei,13/A - 31020 San Fior (TV)

Tel.: +39 0438 403338
Fax: +39 0438 408187
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web: www.dalbomobility.com

 

Immagine e notizia tratta dal sito www.corriere.it

Fabio, 27 anni, ha perso l'uso delle gambe e del braccio destro in un incidente stradale.

Ecco un suggerimento di Sandro, su come fare per.. aprire una bottiglia di champagne!

Si tratta di "SHUN COLTELLO DA SOMMELIER E APRI BOTTIGLIE PER CHAMPAGNE", e ne possiamo trovare una descrizione su sito web http://www.jidpo.or.jp/activity/milano2008/it/kai.html da cui è stata tratta la foto.

Buoni brindisi a tutti!

Nella puntata del 24 marzo 2011 dello "Show dei Record", condotto da Gerry Scotti, è stata premiata una ragazza americana, Jessica Cox, la prima donna al mondo senza braccia a prendere il patentino per guidare un aereo.

Se volete vedere Jessica in azione, guardate il video su You Tube: http://www.youtube.com/watch?v=b2IqpPSF9-U

Immagine tratta dal sito http://www.prweb.com/releases/2008/05/prweb957904.htm, che mostra Jessica al termine del suo primo volo in solitaria.

Nel corso della puntata del 20 febbraio 2011 di Melaverde è stata presentata una forchetta-coltello che sembra molto funzionale.

L'azienda produttrice è la PREMAX, che si trova in provincia di Lecco www.premax.it.
La forchetta/coltello si chiama "free hand", e consente di tagliare il cibo e mangiare con una sola mano.

Le immagini sono tratte dal sito: www.bottegadelcoltello.it dove ci sono anche delle indicazioni sul prezzo e le modalità di acquisto.

Altrimenti è possibile contattare il rivenditore esclusivo della posata Free Hand:

FUMAGALLI SRL

PIAZZA PUECHER 2

PONTE LAMBRO - CO

TEL. 031-3356811

(P.S. Grazie a Sara per la segnalazione!)

 

A volte chiudere una macchinetta da caffè può risultare un compito "arduo".

Quella mostrata di seguito è sia una caffettiera che un oggetto di design. La caffettiera Alessi "9090", creata da Richard Sapper, ha una chiusura originale, a leva, al posto dell'usuale chiusura a vite.

La procedura di chiusura della caffettiera viene così descritta:

AGGANCIATE IL CONTENITORE SUPERIORE A QUELLO INFERIORE, facendo combaciare il foro praticato alla base del contenitore superiore con il piccolo dente situato sul collo della caldaietta, sopra la valvola di sicurezza. Operate, successivamente, una pressione decisa sul manico per agganciarlo, a sua volta, al grande dente, posto sul collo della caldaietta dalla parte opposta rispetto al dente piccolo. Il manico è agganciato a fondo quando il perno inferiore dello stesso scompare all'interno del corpo della caffettiera. Ora la caffettiera Alessi è ermeticamente chiusa. La chiusura a leva, esclusiva della caffettiera Alessi, assicura una chiusura perfetta con un solo, elementare movimento.

Per saperne di più potete visitare il sito http://www.alessi.it, da cui è stata tratta la foto.