Prossimi eventi

There are no up-coming events

Sabato 5 Ottobre 2019 si è svolta la prima giornata di arrampicata dedicata ai bambini e ragazzi di Raggiungere. Per l’attività abbiamo scelto il Sportler Climbing Center di Silea (TREVISO) la più grande palestra di arrampicata d'Italia - 2800mq arrampicabili indoor e outdoor dal 3C all'8 su tutte le inclinazioni.

Tra gli iscritti avevamo bimbi di 5 anni fino ai 18 anni, in tutto una decina di partecipanti. Avevamo a disposizione 2 istruttori che hanno diviso per fascia di età i ragazzi, che dopo un breve briefing teorico hanno dato il via alla parte pratica. Inizialmente i più piccini avevano un po’ di timore, ma poi incitati dai compagni e con la promessa di un pezzo di cioccolata a fine attività sono riusciti a raggiungere la vetta e a suonare la campanella fissata nel punto più alto. Ovviamente dopo aver capito come funzionava i ragazzi non volevano più smettere!

A fare da testimonial alla giornata c’era con noi Lucia Capovilla atleta Veneta della Nazionale Italiana di Climbing Paralimpico, che oltre a darci una dimostrazione delle sue grandi abilità sulle pareti, ha seguito da vicino le nostre ragazze più grandi dando dei suggerimenti per poter migliorare la loro tecnica, chissà se una di loro dopo questa giornata vorrà continuare il Climbing come attività sportiva. Da anni Raggiungere è promotore di attività sportive dedicate ai ragazzi con disabilità perché crediamo che lo sport sia un’attività importante per sviluppare a pieno il loro fisico. Siamo infatti fermamente convinti che lo sport abbia un effetto positivo sia sul fisico che sulla mente, andando a rafforzare autostima ed autonomia. A fine attività i ragazzi tutti entusiasti hanno fatto merenda con uno spuntino che avevamo preparato per loro. Super felici della giornata hanno chiesto quando organizzeremo la prossima giornata di arrampicata!

Guardando le foto dei ragazzi che scalano una parete, non notiamo alcun limite o mancanza anzi ancora una volta ci stupiscono e scopriamo che sono le loro abilità la cosa sulla quale dobbiamo focalizzarci e non sulla loro disabilità.